Create an Account

SUB LIMEN La tua vita è un inganno – Federico Povoleri

27/11/2020
Posted by View: 453
“Esiste un luogo situato in profondità, sotto la soglia della ragione. È il posto delle emozioni dove paura, felicità, rabbia e allegria modellano le nostre opinioni. È una zona grigia, manipolata da invisibili burattinai che ti inducono a credere di essere padrone dei tuoi pensieri. Oggi siamo tutti coinvolti in una guerra quotidiana e invisibile contro la nostra psiche; questo libro ci accompagna in un viaggio attraverso la storia e le tecniche della manipolazione delle masse rivelando le operazioni spesso invisibili che sono dirette contro di noi viaggiando sotto traccia. Lo scopo è quello di rendere manifesta la propaganda che subiamo quotidianamente e di fornirci gli strumenti per difenderci riappropriandoci nel contempo del nostro senso critico”.
Continua a leggere No Comments

APOCALISSE NATURALE ARTIFICIALE – Aldo Galgano

22/11/2020
Posted by View: 371
Anche in pieno XXI secolo, l’Apocalisse di Giovanni continua ad essere uno dei riferimenti iconografici e delle fonti di ispirazione artistica più potenti ed influenti che ci siano. Difficile rimanerne fuori e non farsi prendere dal vortice di suggestioni che la lettura dei passi del celebre libro evoca ad ogni riga. Ed inevitabilmente ad ogni lettura e rilettura, anche dopo secoli di analisi minuziose e di interpretazioni che hanno eviscerato tutti i significati possibili del testo, viene spontaneo chiedersi se non ci sia una corrispondenza profetica tra gli avvenimenti descritti e quelli che viviamo nella nostra relata. Come tutti i libri profetici, l’Apocalisse è un concertato di visioni sempre attuali, sempre declinabili al presente ed al prossimo futuro perché affonda le sue lame nell’angoscia della visione di un mondo malvagio e giunto alla fine del suo tempo, come quello che ci sembra di vivere. Apocalisse Naturale Artificiale è una raccolta di dipinti dell’artista Aldo Galgano in cui la “rivelazione della fine dei tempi” è caratterizzata soprattutto dalla devastazione bionica e cibernetica dei corpi umani, dalla loro disumanizzazione tramite la meccanica e quindi dallo scollegamento progressivo ed inevitabile con la loro natura divina. Figure come il Biopardo o la Biomodella raggelano il sangue
Continua a leggere No Comments

URBE FEROX – Simone Volponi

22/11/2020
Posted by View: 461
La musica dei Motörhead si fa narrazione e diventa un dispotico cyberpunk intriso di sangue e violenza. Questo è Urbe Ferox, nuovo romanzo di Simone Volponi ambientato nella Roma post-apocalittica di un futuro abbastanza prossimo, dove ogni depravazione ed ogni tipo di violenza sono stati sdoganati in nome del business. Con uno stile estremo e granguignolesco, incrociando gli scenari à la Mad Max e iperboli dal sapore d’annunziano, Volponi ci porta in un inferno a cielo aperto dove le parti del corpo sono merce da vendere e comprare e dove le deformità bioniche si sono sostituite ai corpi umani. Dilaga la droga Overkill ed il Colosseo è stato riaperto ai combattimenti all’ultimo sangue tra mostri umani di ogni genere, mentre ad occupare il Soglio Pontificio c’è un droide transessuale che vomita bestemmie ed urla al mondo l’inesistenza di Dio. Nel flusso torrenziale e bollente della storia, dove le vite umane vengono strappate a decina quasi ad ogni pagina, la musica della band di Lemmy (che appare nel finale) esplode tra le righe di ogni scena, dando consistenza ai personaggi che si muovono sullo sfondo di questo incubo futuristico: la prostituta di lusso Marzia, la spietata assassina “a programma” Sybil ed il lottatore
Continua a leggere No Comments

LA FABBRICA DEI MALATI – Marcello Pamio

13/11/2020
Posted by View: 284
Questo libro, pubblicato per la prima volta nel 2016 e poi in seconda edizione nel 2019, è una sintetica ma ben documentata indagine giornalistica su quello che l’autore definisce “il mercato della malattia”, ovvero l’imponente medicalizzazione della società ed i mostruosi interessi che le gravitano intorno. In un viaggio spesso allucinante, ma fatto di documenti ufficiali, bilanci e statistiche, Pamio ci illustra come l’immenso apparato sanitario-farmaceutico lavori costantemente per procurarsi la sua essenziale materia prima: i malati. Attraverso campagne aggressive di marketing entriamo nel mondo del “disease mongering” ovvero la trasformazione subdola e costante di normali esperienze di vita in patologie da curare. Vediamo scorrere davanti a noi dozzine di pratiche scorrette e spesso pericolose che hanno il solo scopo di vendere quello che è stato prodotto, talvolta senza neanche essere stato progettato per curare una malattia esistente, ma solo perché un determinato investimento in un brevetto o in una ricerca deve comunque essere ripagato. Grazie ad una capillare rete di conflitti di interesse “Big Pharma” (il cartello informale delle 10 principali case farmaceutiche mondiali) detta o suggerisce le condizioni della salute in molti paesi sulla base delle esigenze dei propri bilanci, in cui ogni anno vengono accantonate cifre iperboliche per pagare i
Continua a leggere No Comments

AIDS, IL VIRUS INVENTATO – Peter Duesberg

02/11/2020
Posted by View: 444
In questo 2020 rileggersi questo libro (pubblicato per la prima volta nella seconda metà degli anni Novanta) diventa un esercizio illuminante ed al contempo getta una luce sinistra su molti degli avvenimenti che stiamo vivendo o a cui assistiamo semplicemente come spettatori. Peter Duesberg, professore di Citologia e Biologia Molecolare all’università dei Berkeley (California), nonché uno dei pionieri del campo dei retrovirus (famiglia a cui appartiene l’HIV) ed il primo studioso ad isolare un gene del cancro, scrisse questo libro per contestare in maniera netta l’ipotesi che l’Aids fosse causato da un virus e men che mai dall’HIV, virus assolutamente inerte ed incapace di ingenerare qualsiasi patologia nel corpo ospite. Sostiene, inoltre che l’Aids non esiste neanche come malattia “autonoma” ma si tratta di un arbitraria inclusione sotto lo stesso cappello (il virus) di decine di patologie diverse con cause diverse, decorsi diversi e che colpiscono diverse categorie di persone. E che i farmaci usati per “curare” la malattia non hanno fatto altro che aggravare l’immunodepressione già presente per altre cause, accusando senza mezzi termini l’AZT (azidotimidina) di aver causato una vera a propria strage di persone che avrebbero potuto curarsi benissimo in altri modi. Per spiegare come sia stato possibile, Duesberg ci fa
Continua a leggere No Comments
Back to Top